COME GIUNGERE A AYUTTHAYA DA BANGKOK.

COME GIUNGERE A AYUTTHAYA DA BANGKOK.

Una delle escursione più battute, che nessun turista vuole lasciarsi scappare una volta arrivato in Thailandia è la visita alle rovine dell’antica capitale AYUTTHAYA,oggi PATRIMONIO UNESCO, distante circa 80 km dalla città di BANGKOK

Si tratta di un sito molto vasto, basti pensare che nel periodo di maggiore splendore si contavano qui più di 400 templi con un estensione totale maggiore a quella di Francia ed Inghilterra oggi messe insieme.
Inoltre, Ayutthaya, era uno dei porti commerciali più importanti d’Asia e lasciava incantati i mercanti stranieri che vi arrivavano da ogni parte del mondo.
Insomma, ci siamo capiti, Ayutthaya è una meta imperdibile in qualsiasi itinerario di viaggio sulla Thailandia.

Ma come giungere ad Ayutthaya partendo da Bangkok?

Premesso che la soluzione migliore per visitare Ayutthaya e le sue rovine sia quella di soggiornare in città, magari in una delle tante guesthouse o hotel a ridosso da parco storico, in questo articolo voglio darti informazioni su come visitare Ayutthaya in una giornata, partendo dalla capitale della Thailandia ovvero Bangkok.

COME GIUNGERE A AYUTTHAYA DA BANGKOK.

AYUTTHAYA IN TRENO.

Treno thailandese fuori dalla stazione Hualamphong - Bangkok
Treno thailandese fuori dalla stazione Hualamphong – Bangkok

Se vogliamo cercare il mezzo più economico per raggiungere la città di Ayutthaya e visitare le sue rovine questo è sicuramente il treno. Quest’ultimo parte dalla stazione di Hualamphong nella città di Bangkok, nei pressi dell’omonima fermata della metropolitana e vi porta, con circa due ore nella stazione treni di Ayutthaya (Ayutthaya Railway Station).
Il costo del biglietto si aggira intorno ai 15 bath (per la 3 classe) fino ai 70-80 bath per le classi superiori oppure per treni di diversa categoria.
Se volete conoscere gli orari dei treni da Bangkok ad Ayutthaya con i relativi prezzi aggiornati date un’occhiata al sito delle Ferrovie Thailandesi.

Lo svantaggio, però, nel raggiungere Ayutthaya in treno sta nel fatto che la stazione dei treni dista ben 3.3 km dal primo sito della città, ovvero il WAT MAHATHAT.
Di conseguenza c’è bisogno di noleggiare uno scooter o bici oppure prenotare un taxi o tuk-tuk per raggiungere le rovine di Ayutthaya.

AYUTTHAYA IN MINIVAN.

Minivan presso Mochit Van Terminal
Minivan presso Mochit Van Terminal

Tra le soluzione che permettono di giungere a Ayutthaya partendo da Bangkok c’è il Minivan! Infatti, il mezzo che abbiamo utilizzato noi per raggiungere e visitare le antiche rovine di Ayutthaya in giornata da Bangkok è stato proprio il Minivan
E’ infatti possibile recarsi presso la stazione autobus/minivan di Bangkok chiamata (nel nord della città) e, con 1 ora di viaggio, al modico prezzo di 65 bath si raggiunge la stazione autobus di Ayutthaya (Ayutthaya bus terminal). Da qui raggiungere le antiche rovine dell’antica capitale del Siam è semplicissimo in quanto esse distano solo 1 km.
Di conseguenza, arrivati ad Ayutthaya, vi basterà scegliere quale mezzo utilizzare per visitarla, tra bici, scooter, tuk-tuk o semplicemente camminando e godervi la sua immensa bellezza.

Il biglietto per il minivan va acquistato in stazione il giorno stesso che volete raggiungere Ayutthaya. Vi toccherà aspettare (se andate presto la mattina davvero pochissimo) che il minivan, composta da 8-10 posti, venga riempito e partirete alla volta di Ayutthaya.
Lo stesso poi potete farlo ad Ayutthaya per tornare a Bangkok slegandovi quindi dagli orari fissi dei treni e restando in città quando volete.
Ovviamente chiedete sempre l’orario dell’ultimo minivan per Bangkok!!!

AYUTTHAYA TRAMITE AGENZIE VIAGGI E/O TOUR OPERATOR.

Per tutti coloro i quali non vogliono raggiungere le rovine di Ayutthaya in autonomia (treno, taxi o minivan) esiste sempre l’opzione “tour in giornata” offerta da una delle tante agenzie viaggi o tour operator presenti a Bangkok. 
Camminando infatti per le strade della capitale thailandese potete imbattervi in una di queste attività che, oltre a vendervi tour di tutti i generi relativi alla città di Bangkok vi offrirà anche la possibilità di visitare Ayutthaya e le sue splendide rovine. Di solito il pacchetto prevede, oltre al tour ed il trasporto andata e ritorno anche la possibilità di essere prelevati presso il proprio alloggio (se si trova in punti particolari) o presso un luogo concordato in precedenza. 
Parliamo, per questa alternativa di una spesa che si aggiura intorno al 1800-1900 bath a persona. Quindi, non economica come le altre, ma il conferot, si sa, va pagato!

COME MUOVERSI AD AYUTTHAYA.

Immaginando che (come abbiamo fatto noi) la vostra scelta per raggiungere Ayutthaya sia stata quella del minivan, partendo dalla stazione degli autobus e volendo raggiungere i siti più importanti (qui trovi una guida completa per la tua visita alle rovine di Ayutthaya) il percorso è di circa 17-18 Km.
Sono moltissimi i turisti che si aggirano tra le rovine di Ayutthaya in bicicletta. E’, senza dubbio, il mezzo più economico. Vi chiederanno infatti, per un noleggio dalle 6-8 ore meno di 2 euro.
Veramente un affare!!

Ma, appunto perché anche noi abbiamo optato per questa opzione nella nostra visita ad Ayutthaya ti sconsigliamo il noleggio della bicicletta. Il clima in Thailandia è una vera incognita. Potresti prendere una bellissima giornata di sole, ma il caldo torrido e le lunghe distanze tra un sito ed un’altro ti renderanno l’esperienza una vera faticaccia. Per non parlare delle condizioni in cui arriverai nei siti. Una foto ricordo, in tali condizioni, sarà impossibile da fare.
Se invece prendi una giornata di pioggia, beh, quando piove in Thailandia piove per piovere e pedalare sotto un nubifragio è impossibile. 

La soluzione che ti consigliamo noi è affittare uno scooter. 
Parliamo di una spesa che si aggira intorno ai 5 euro per l’intera giornata (benzina esclusa, dovrai tu immetterla ma costa veramente pochissimo) che ti permette di arrivare in molte rovine del sito storico. 
Basta sempre guidare con prudenza, rispettando le regole della strada. Ricorda solo che qui in Thailandia si guida a sinistra e per guidare avete bisogno della patente internazionale oltre che della patente originaria italiana.


SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL:


L’articolo ti è piaciuto?
Lo hai trovato utile?
Hai dubbi o domande? Scrivimi pure nei commenti e se ti va condividi questo articolo con i tuoi amici!!!
Un abbraccio grande!!!

PROFILONOMADE – Il blog di viaggio di Danilo e Marcella


ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST:


Potrebbero anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *