GRANDE PALAZZO REALE DI BANGKOK

GRANDE PALAZZO REALE DI BANGKOK

Qual’è il primo monumento che ogni turista o che ogni viaggiatore vuole andare ad ammirare arrivando nella città di Bangkok?

La risposta è ovvia (visto il numero enorme di turisti che lo visitano ogni giorno) ed è il GRANDE PALAZZO REALE (In thailandese พระบรมมหาราชวัง), la residenza dei re di Thailandesi dal 1785. Insieme al WAT ARUN, rappresenta uno dei posti più incantevoli della Thailandia.

Grande Palazzo Reale - Bangkok
Grande Palazzo Reale – BANGKOK

IL PALAZZO REALE OGGI

Sin dalla fondazione della città di Bangkok, il GRANDE PALAZZO REALE è stato il simbolo architettonico della famiglia reale thailandese e per circa un secolo e mezzo esso ha rappresentato non solo la residenza ufficiale del re, ma anche l’intera sede amministrativa del governo.
Oggi, fatta eccezione per qualche anticamera, gli edifici del GRAN PALAZZO REALE vengono utilizzati dal re solo in occasione di alcune cerimonie ufficiali (come ad esempio il giorno dell’Incoronazione) ed in gran parte sono chiusi al pubblico.
Il complesso del Palazzo reale occupa un’area di 2 Km e mezzo ed è interamente circondato da un alto muro bianco.
Una volta varcato l’ingresso il visitatore viene per così dire catapultato nell’antica capitale del Siam, tra antichi palazzi e templi colorati.

Grande Palazzo Reale - BANGKOK
Grande Palazzo Reale – BANGKOK

ALL’INTERNO DEL COMPLESSO

La prima zona cui si accede è il complesso di tempi buddhisti generalmente chiamato WAT PHRA KAEW. La zona è circondata da un camminando coperto, le cui pareti sono decorate con i dipinti murali di Ramakian. Questi, realizzati originariamente durante il regno di Rama I (1782-1809) illustrano il poema epico indiano Ramayana, comprendendo 178 pannelli dedicati alla lotta di Rama per salvare la moglie Sita, rapita dal re dei demoni.

Piccolo Yaksha, il guardiano custode
Piccolo Yaksha, il guardiano custode

Successivamente è possibile entrare nel complesso attraverso uno degli ingressi sorvegliati da una coppia di yaksha, i guardiani custodi della mitologia hindu. In tale sezione, l’edificio più importante è il Bòht (ovvero la sala delle ordinazioni) che ospita il celebre Buddha di Smeraldo.
Questo è uno dei primi esempi dell’architettura di Ratanakosin, che abbina reminiscenze dello stile tradizionale di Ayutthaya a tocchi più moderni di derivazione cinese.

Tre stupe all'interno del complesso
Tre stupe all’interno del complesso

Dirigetevi poi ad est fino alla cosiddetta terrazza superiore, una zona sopraelevata dove si innalzano le guglie dei tre chiedi principali. L’edificio centrale, ovvero il Phra Mondop viene utilizzato per ospitare manoscritti buddhisti; in questa zona si trovano anche molti degli esseri mistici più interessanti del Wat Phra Kaew, tra cui le attraenti kinaree e diversi Hanuman che fanno le smorfie.

Vista esterna del Phra Mondop
Vista esterna del Phra Mondop
Decorazioni del Phra Mondop
Decorazioni del Phra Mondop

Proseguite poi attraverso la porta occidentale fino al complesso noto come Gran Palazzo (sono pochi qui gli edifici aperti al pubblico). Il più notevole è il Chakri Mahaprasat, costruito nel 1882. L’esterno del palazzo è uno straordinario insieme di architettura occidentale e tradizione thailandese.

Chakri Mahaprasat
Chakri Mahaprasat

Informazioni utili

  • Orari di apertura: tutti i giorni dalle 08.30 alle 15.30;
  • Ingresso: gratuito per i thailandesi, 500 baht (circa 15 euro) per gli stranieri;
  • Regole di abbigliamento:un rigido codice di abbigliamento viene applicato in questa area. Sia il Grande Palazzo che Il Tempio del Buddha di Smeraldo sono considerati tra i sito più sacri della Thailandia. I visitatori devono vestirsi in maniera adeguata prima di poter accedere al tempio. In particolare, gli uomini devono indossare pantaloni lunghi e camicie con le maniche (vietate le canottiere, i sandali senza calze). Stesso discorso per le donne, alle quali non è concesso indossare vestiti trasparenti o abiti che lasciano le spalle scoperte.

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL:


Ti è piaciuto oppure ti è risultato utile questo articolo?
Facci sapere allora la tua opinione nei commenti e se ti va condividi questo articolo con i tuoi amici!
Ma sopratutto continua a seguirci, qui e sui vari social e non perderti le prossime letture.
Ciao!!!!!
PROFILO NOMADE – IL BLOG DI VIAGGIO DI DANILO E MARCELLA


ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST:


Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *