GUIDA AI MIGLIORI TOUR PARTENDO DA AO NANG

GUIDA AI MIGLIORI TOUR PARTENDO DA AO NANG

Durante il vostro girovagare in Thailandia avete scelto Ao Nang o Krabi come destinazione? Volete scoprire quali sono i luoghi fantastici, assolutamente da vedere, in questa piccola parte del mondo?
Bene, abbiamo la risposta per voi. Eccovi la nostra persona GUIDA AI MIGLIORI TOUR PARTENDO DA AO NANG!!!

SPIAGGIA DI RAILAY

Railay beach

Tutta la costa sud della Thailandia è un vero e proprio paradiso tropicale. Le immense e gigantesche falesie calcaree che sorgono maestose dalla terra e dal mare, racchiudono spesso spiagge dall’incredibile bellezza.
Tra queste, la più bella di tutta la zona di Krabi è, senza alcun dubbio, la Railay beach.

Railay beach alle prime ore del giorno

Questo piccolo angolo di paradiso, raggiungibile soltanto via mare è tutto un susseguirsi di distese di sabbia e arabeschi calcarei e, poiché si trova appena dietro l’angolo rispetto al caotico trambusto dei turisti di Ao Nang, conserva un’atmosfera rilassata e piacevole.
All’inizio fu una meta dei soli appassionati di free-climbers che sfruttavano le rocce a strapiombo sul mare che caratterizzano la località. Infatti non c’era nulla di più stimolante che affrontare una parete rocciosa, avendo sotto uno splendido mare color turchese.
Con il tempo la destinazione è divenuta famosa anche a chi, con l’arrampicata libera, ha poco a che fare ma che è attratto dalla bellezza delle acque e dalla lunga striscia di sabbia bianchissima che si adagia dolcemente su mare.

Una sorprendente “attrazione” dell’isola è la grotta Tham Phra Nang, all’estremità orientale della spiaggia. Questo è un luogo sacro per i pescatori del posto. Una leggenda narra che una imbarcazione reale, nel terzo secolo, la quale trasportava una principessa indiana affondò in queste acque durante una tempesta. Lo spirito della principessa annegata andò ad abitare nella grotta fornendo favori a chiunque andasse a porgerle i propri omaggi. I pescatori locali quindi (sia musulmani che buddhisti) sono soliti portare nella grotta sculture di forma fallica come offerta, nella speranza che la principessa garantisca loro una pesca abbondante.

LE QUATTRO ISOLE DELL’ARCIPELAGO DI PODA

Partiamo a GUIDA AI MIGLIORI TOUR PARTENDO DA AO NANG, vogliamo adesso parlarti di un isola fantastica, ovvero HONG LAGOON!
L’arcipelago delle Isole di Poda
è costituito da 4 isole distinte: Koh Poda, Koh Kai, Koh Tup e Koh Mor situate a sud della baia di Phra Nang.

Il gruppo di isole si trova a circa 8 km di distanza dalla costa e può essere raggiunto anche semplicemente con una long tail boat con 25 minuti di traversata dalla baia di Ao Nang.
Le spiagge delle isole sono sabbiose ma la barriera corallina non dista molto dalla battigia e rende questa zona un ottimo luogo per le immersioni subacquee e lo snorkeling.
L’acqua è limpida ed in questo mini arcipelago si trova il mare più bello e trasparente della provincia.

KO PODA E CHICKEN ISLAND

Immenso faraglione di Koh Poda

L’ isola di Koh Poda, è una piccola isola di pietra calcarea, che si trova a soli 25 minuti dalla penisola di Railay, nella provincia di Krabi.
Ha una forma rotonda ed è a sud della Thailandia, non ha più di un chilometro di diametro. È coperta da palme tropicali che sono piene di noci di cocco, che danno ombra sulla spiaggia. La sabbia che forma la sua costa è bianca.

L’isola ha una barriera corallina che si trova a soli 20 metri dalla costa, questo sito si caratterizza per essere la scelta ideale per i turisti che vogliono godere di una spiaggia definita come paradisiaca.
L’isola di Poda è davvero bella, si visita a piedi camminando su una soffice sabbia bianca ed è forse la più scenografica fra le quattro. Con grandi scogliere calcaree ricoperte di vegetazione ed una bella e lunga spiaggia che circonda tutto il lato orientale dell’isola.
Se viaggi a Krabi, quest’isolotto dovrebbe essere nel tuo programma di viaggio in modo da poterti godere un’intera giornata di questo fantastico posto.

Il mare cristallino di Koh Poda

Chicken Island, al contrario d Koh Poda, è invece prevalentemente rocciosa e purtroppo non può essere esplorata completamente dalla terraferma.
La  roccia simile alla testa di un pollo è visibile in maniera completa solo dal mare. L’isola non ha una spiaggia vera e propria, ma il mare tutto intorno è però splendido. Offre ottime occasioni per lo snorkeling: si ammirano coralli duri e tanti, vivaci e colorati abitanti della barriera corallina.

Chicken Island vista dalla Long Boat

KOH TUP E KOH MOR

La lingua di sabbia che collega Koh Tup con Koh Mor

L’isola di Koh Tup è una delle più piccole rispetto alle altre isole della zona, tuttavia ha una bellezza che attira. Le sue acque, infatti, sono ideali per le immersioni visto l’abbondante presenza di pesci tropicali coloratissimi.
Quando la marea è bassa, emerge un banco di sabbia che collega l’isola di Koh Tup all’isola di Koh Mor. Camminare su questa striscia di sabbia, recandoti da un’isola ad un’altra è davvero fantastico!!

Peccato solo che noi, con la nostra sfortuna, abbiamo preso una giornata più simile alle giornate invernali del Nord Europa che alle giornate afose e calde della bella stagione Thailandese!!!

PAK BIA ISLAND

Selfie sull’isola di Pak Bia

Raggiungibile, in circa trenta minuti, con una speed-boat, dalla spiaggia di Ao Nang, l’isola di Pak Bia è un vero gioiellino. Si tratta, nello specifico, di due piccole isolette separate tra loro solo da pochi metri di mare.
Dalla parte della spiaggia più lunga, sull’isola maggiore, l’acqua è bassa ma il fondo è pieno di rocce e coralli. Consigliato quindi utilizzare le scarpe se volete immergervi in queste acque cristalline.
Un consiglio. Cercate vivamente di arrivare sull’isola nelle prima ore del mattino, quando l’afflusso dei turisti (e qui è veramente elevato) non ha ancora raggiunto questo angolino di paradiso.  

HONG LAGOON

Le magnifiche acque color verde smeraldo della Hong Lagoon

In questa nostra GUIDA AI MIGLIORI TORU PARTENDO DA AO NANG, vogliamo adesso parlarti di un isola fantastica, ovvero HONG LAGOON!
La fantastica Hong Lagoon, dal mare color verde smeraldo, nella parte nord di Hong Island, è accessibile solo quando la marea non è alta.

L’accesso avviene attraverso uno stretto passaggio tra le rocce calcaree che circondano quasi completamente la laguna. È da qui che intera l’isola prende il nome, poiché gli alti muri di pietra fanno sembrare lo spazio una vasta stanza o camera ( hong in thailandese).
Le imbarcazioni, una volta entrate nella laguna spengono i motori, lasciandosi trasportare dalla corrente.
Non è consigliabile, in questo angolo di paradiso, fare il bagno. Questo a causa dell’alto numero di meduse presenti in queste calde e calme acque.

HONG ISLAND

La famosissima Hong Island è una tappa obbligatoria per tutti i viaggiatori che si trovano nella zona di Krabi e Ao Nang.
Quest’isola, a circa 30-45 minuti di barca (speed boat) dalla spiaggia di Ao Nang ha una delle spiagge più belle di tutta la zona.
L’isola Hong possiede infatti spiagge affascinanti dove nell’acqua predomina il color verde smeraldo. Inoltre, ha una particolarità davvero rara.  In questo luogo, infatti, si forma una sorta di lago interno dove è possibile godere di un bagno più rilassante e di un ambiente fantastico.

Cercate di raggiungere l’isola o nelle prime ore del giorno oppure in prossimità del tramonto. Infatti, la sua popolartià porta, sull’isola un numero incredibile di turisti nelle ore centrali del giorno il che, può rendere meno piacevole la permanenza in questo angolo di paradiso.

La spiaggia bianchissima della Hong Island

Bisogna tenere a mente alcune raccomandazioni per visitare l’isola di Hong, considerando il fatto che il luogo ha accesso soltanto in barca da Ao Nang o dalle spiagge vicine. Facciamo quindi un elenco dei migliori consigli: 

  • Il viaggio con il motoscafo non è raccomandato per i bambini di meno di un anno, anche per le donne in stato di gravidanza o persone che soffrono di dolori alla schiena o che tendono ad avere vertigini;
  • L’isola è accessibile soltanto tramite un ponte, sull’acqua, da percorrere dalla vostra imbarcazione fino alla spiaggia. Percorrerlo con  un numero elevato di oggetti in mano potrebbe essere faticolo;
  • Se si desidera effettuare snorkeling si consiglia di portare con sè tutti gli accessori necessari, tuttavia le escursioni a quest’ isola offrono anche le apparecchiature necessarie per eseguire questa attività (ma i prezzi per affittare tutto l’equipaggiamento non sono economicissimi per gli standard thailandesi);
  • È essenziale portare cibo e acqua che non potete scendere sull’isola.
  • È importante portarsi dietro una protezione solare, per proteggersi dai raggi del sole;
  • Per fare delle belle fotografie, si consiglia di portare una macchina fotografica che può essere immersa in acqua per immortalare la grande quantità di pesci colorati che si possono vedere nei fondali;
  • Si consiglia di visitare questa spiaggia durante la stagione secca. Se si visita in alta stagione come il mese da Dicembre a Marzo è necessario prenotare in anticipo la vostra escursione sull’isola;
  • In quest’ isola si può praticare kayak, una delle attività ideali per godere degli splendidi paesaggi che offre questo luogo.

Speriamo che questa nostra GUIDA AI MIGLIORI TOUR PARTENDO DA AO NANG ti sia piaciuta e speriamo possa esserti utile nella 


SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL:


L’articolo ti è piaciuto?
Lo hai trovato utile?
Hai dubbi o domande? Scrivimi pure nei commenti e se ti va condividi questo articolo con i tuoi amici!!!
Un abbraccio grande!!!

PROFILONOMADE – IL BLOG DI VIAGGIO DI DANILO E MARCELLA


ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST:


Potrebbero anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *