GUIDA AL PARCO STORICO DI SUKHOTHAI

GUIDA AL PARCO STORICO DI SUKHOTHAI

Ubicato nel cuore della Thailandia, a quasi 450 km dalla capitale BANGKOK, il PARCO STORICO DI SUKHOTHAI, con le sue rovine ed i suoi Buddha cosi perfettamente conservati è veramente, a nostro avviso, il parco storico più bella dell’intera Thailandia.

Meta che molti turisti non raggiungono, che erroneamente non inseriscono in un itinerario di viaggio, forse perché non semplicissima da raggiungere, Sukhothai e le sue antiche rovine sono oggi la vera perla nel centro della Thailandia. 

Paragonata molte volte ad AYUTTHAYA, vista anche la vicinanza che quest’ultima ha con Bangkok, Sukhothai viene spessa saltata dal viaggiatore in Thailandia.
A nostro avviso, NON C’E’ NIENTE DI PIU’ SBAGLIATO!!!!

WAT MAHATHAT, il wat più grande di Sukhothai.
WAT MAHATHAT, il wat più grande di Sukhothai.

UN PO’ DI STORIA

La fondazione di Sukhothai, nell’anno 1238, viene molte volte descritta come la nascita del primo regno thailandese. In realtà, il regno di Chiang Saen era stato fondato ben cinque secoli prima e, all’epoca in cui sorse Sukhothai, esistevano già altri regni in Thailandia come quello di Lanna e Phayao

Il regno di Sukhothai (Felicità Nascente) fiorì dalla metà del XIII secolo fino alla fine del XIV ed è considerato come l’età d’oro della civiltà thailandese. E’ infatti scontato che, sia l’arte e sia l’architettura sacra di questo periodo rappresentino il più classico degli stili del paese. Basti pensare che, le vestigia del regno, sono disseminate su un’area di 45 kmq costituendo uno dei siti storici più visitati della Thailandia!

La nuova Sukhothai, quella dei nostri giorni, è una cittadina  situata a 12 Km a est del Parco Storico lungo le rive del Mae Nam Yom. Non offre punti di particolare interesse per il turista, ma resta comunque una valida base per la visita della città vecchia e del Parco Storico.

PARCO STORICO DI SUKHOTHAI

Nel parco si trovano i resti di 21 siti storici e quattro grandi stagni racchiusi all’interno delle vecchie mura
Le antiche rovine, che oggi costituiscono il Parco Storico di Sukhothai, sono uno dei siti, tutelati dall’UNESCO, tra i più suggestivi della Thailandia. 
Se invece estendiamo il raggio di visita a 5 km vi sono ben 70 siti storici da poter visitare.

La suddivisione delle antiche rovine è catalizzata in 3 grandi zone: 

  • la Zona Centrale
  • Zona Settentrionale;
  • Zona Occidentale
Mappa del Parco storico di Sukhothai
Mappa del Parco storico di Sukhothai

Per ogni zona valgono le seguenti e medesime informazioni:

  • ingresso domenica – venerdi dalle 06.30 alle 19.00 (sabato 06.30 alle 21.00)
  • biglietto di ingresso per ogni zona 100 bath (valido 24h);
  • supplemento per ingresso bici 10 bath, scooter 30 bath;
  • possibilità di noleggiare un’audioguida (in inglese, giapponese e thai) alla biglietteria al costo di 150 bath.

A) ZONA CENTRALE

COMPLESSO DEL WAT MAHATHAT

Situato nella zona centrale del Parco Storico di Sukhothai, il WAT MAHATHAT è, ad oggi, il wat più grande dell’intero parco. E’ circondato da grandi mura di mattoni e da un fossato, proprio a rappresentare rispettivamente il confine dell’universo e l’oceano cosmico.

Il Buddha seduto del Wat Mahathat
Il Buddha seduto del WAT MAHATHAT

Le guglie del chedi (chedi è la parola thailandese per stupa) presentano il celebre motivo decorativo a bocciolo di loto e alcune imponenti statue del Buddha si ergono ancora oggi tra le colonne in rovina dell’antico wi-hahn. All’interno delle mura del monastero si trovano ben 198 chedi.

Il Grande Buddha all'interno del Wat Mahathat
Il Grande Buddha all’interno del WAT MAHATHAT
Il Grande Buddha all'interno del WAT MAHATHAT
Statue del Buddha all'interno del WAT MAHATHAT

Non fate assolutamente l’errore, che molti turisti commettono, quando giungono all’interno di questo complesso, di ammirarlo per quei due tre minuti e andar via. Il WAT MAHATHAT è un posto unico, bellissimo e ricco di storia e suggestione.
Va osservato, ammirato e capito, immaginando il suo antico splendore di un tempo. È un posto di una potenza strabiliante, che trasmette un senso di bello e mistico nell’animo di chi lo vive.

Wat Mahathat (Sukhothai)
Parco storico di Sukhothai

Sicuramente questo è uno di quei luoghi dove perdersi per ore, passeggiando nelle sue antiche rovine, magari trovando riparo in esse dal sole, oppure anche solo restando fermi in silenzio ad ammirarlo!
Un consiglio doveroso quindi : prendetevi tutto il tempo per far vostro un luogo magico come il WAT MAHATHAT di Sukhothai.

Tramonto Wat Mahathat
Tramonto nel complesso del Wat Mahathat
Rovine nella Zona Centrale del Parco di Sukhothai
Rovine nella Zona Centrale del Parco di Sukhothai

IL WAT SI SAWAI

Subito a sud del WAT MAHATHAT troverete le antiche rovine del santuario buddista del WAT SI SAWAI. Le sue tre torri sono in stile khmer in quanto fu costruito proprio da quest’ultimi come tempio hindu. Il tempio è risalente al XII e XIII secolo. 

Wat Si Sawai
Wat Si Sawai

B)ZONA SETTENTRIONALE

WAT SI CHUM

Wat Si Chum - Il Buddha gigante di Sukhothai
Wat Si Chum – Il Buddha gigante di Sukhothai

Questo wàt, situato nella zona settentrionale del Parco Storico di Sukhothai, presenta una imponente mon dop con una statua, di mattoni e stucco, del Buddha alta 15 metri. Questo Buddha seduto, dalle dita eleganti e affusolate è uno dei soggetti più fotografati del parco oltre che uno dei siti archeologici più visitati dai turisti.
Secondo gli archeologi questa statua sarebbe il “Phra Atchana” citato nella famosa iscrizione di Ramkhamhaeng.

Il Buddha gigante di Sukhothai
Il Buddha gigante di Sukhothai
Wat Si Chum

IL WAT PHRA PHAI LUANG

Piuttosto isolato dagli altri, il WAT PHRA PHAI LUANG presenta tre torri risalenti al XII secolo in stile khmer (più grandi di quelle del WAT SI SAWAI della zona centrale). E’ possibile che, prima del XIII secolo, quando la città era governata dagli khmer di Angkor, questo fosse il centro di Sukhothai.

Wat Phra Phai Luang

C) ZONA OCCIDENTALE

WAT SAPHAN HIN

Sul crinale di una collina che domina la pianura dall’alto dei suoi 200 metri sorge il WAT SAPHAN HIN. Il nome del wàt, che significa ponte di pietra, fa riferimento al sentiero e alla scalinata di ardesia, tutt’ora al loro posto, che salgono al tempio.
Del complesso originale, però, non rimangono che qualche chedi e il wi-hahn in rovina, costituito da due file di colonne di laterite che fiancheggiano una statua del Buddha in posizione eretta alta 12.5 metri, posta su un terrazzo di mattoni.
Il wàt si trova circa a 3 km a ovest delle mura della città vecchia ma offre un suggestivo panorama delle rovine di Sukhothai.

Wat Saphan Hin
Wat Saphan Hin

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL:


L’articolo ti è piaciuto?
Lo hai trovato utile?
Hai dubbi o domande? Scrivimi pure nei commenti e se ti va condividi questo articolo con i tuoi amici!!!
Un abbraccio grande!!!

PROFILONOMADE – Il Blog di Viaggio di Danilo e Marcella


ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST:


Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *